LA GENOVESE - e sarracin

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

 
LA GENOVESE
 
400 gr di penne ziti
600 gr di carne macinata mista, manzo e maiale
1 Kg di cipolle
Vino bianco
Olio evo
Sale, pepe, formaggio grattugiato
Basilico, tanto
Sbuccia le cipolle e, senza versare troppe lacrime, tritare finemente.
In una casseruola o in un tegame alto fai rosola nell’olio la carne macinata. Se ti piace dare un sapore più intenso usa la salsiccia al posto del macinato di maiale. Sfuma con il vino bianco, fai asciugare e aggiungi le cipolle, il sale e, una volta raggiunto il bollore, fai cuocere lentamente.
Continua la cottura fino a quando non vedi più liquido di vegetazione delle cipolle e il sugo avrà acquistato la consistenza di crema e un colore dorato.
La ricetta antica fu ideata dagli osti dei Quartieri Spagnoli per le truppe genovesi di stanza a Napoli per trovare un piatto che fosse economico e nello stesso tempo sostanzioso. Prevedeva, però, al posto del macinato, pezzi di carne di secondo taglio, ben trafilati, come diciamo noi, di grasso, che rende il sugo ancora ricco. Ti assicuro che è una ottima variante ma, pensandoci bene, la variante è la mia.
Cuoci le penne zito in abbondante acqua salata, impiatta, cospargi di formaggio grattugiato, spruzza di pepe e non dimenticare qualche foglia di basilico. Credici, fa la differenza.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu